[WEBINAR] Metriche e KPI per lo Sviluppo Software di Qualità

E’ disponibile la registrazione del Webinar di giovedì 16 Gennaio dedicato a uno degli strumenti più potenti e sottovalutati del mondo dello Sviluppo Software.

Presentato da Massimo Bombinouna delle autorità di riferimento del software Business- e Safety-Critical in Italia, il webinar ha trattato le tematiche già presenti nel libro Software Sicuro, ma in particolare ha risposto alle seguenti domande:

  • Quali numeri del tuo progetto ti serve sapere? 
  • Quali metriche devi sempre tenere sotto controllo?
  • Sto guadagnando o perdendo, economicamente parlando? 
  • Quali trend sono preoccupanti e come individuarli in tempo? 
  • Quando ti puoi finalmente rilassare?

Ecco le registrazioni del webinar dedicato a Metriche e KPI: un argomento per il quale mi chiedete sempre più spesso approfondimenti, perché presenta tanti aspetti abbastanza sconosciuti e perché comunque ha un sacco di sfaccettature possibili e non si capisce bene qual è l’approccio più corretto.

Infatti, condurre un progetto di sviluppo di codice senza degli indicatori precisi, è come guidare un’auto di notte, a fari spenti, senza strumentazione del cruscotto e senza navigatore. Piuttosto pericoloso, vero? E questa sensazione di non sapere dove si sta andando è proprio identica a quella di un progetto software che procede senza verifiche.

Quali metriche?

Le metriche che sono state affrontate infatti non sono di stampo esclusivamente tecnico ma sono divise in tre macro-aree:

  • KPI ECONOMICI: gli indicatori finanziari chiave per valutare lo stato di salute di un’azienda
  • KPI SUPPORTO: un punto di vista analitico e numerico sul livello di servizio del supporto
  • KPI PROCESSO: l’approfondimento sugli aspetti tecnici analizzati da un punto di vista sintetico

Inoltre sono state date delle spiegazioni sulle metriche più interessanti e misconosciute come:

DRE (Defect Removal Efficiency)

Si chiama Defect Removal Efficiency: è la capacità di estrarre quindi identificare e correggere gli errori all’interno di un ciclo di sviluppo software, prima che il prodotto esca sul mercato. Come un setaccio a più livelli, infatti, il ciclo di verifica e validazione deve individuare più problemi possibili, prima che il prodotto contenente software venga consegnato al cliente.

E’ una metrica semplicissima da calcolare ma nello stesso tempo una delle più efficaci in assoluto per stimare la bontà di un processo di sviluppo software, la sua efficacia nel raggiungere la qualità tramite la rimozione dei bug prima possibile nel ciclo di sviluppo.

Infatti, le migliori organizzazioni al mondo ormai utilizzano questo sistema per valutare gli sforzi di miglioramento nella continua ricerca di dare dei prodotti sempre più affidabili. 

Nel Webinar “Metriche & KPI”di Giovedì 16/01/2020 ho dato le risposte a queste domande:

  • Come si fa a calcolare questa metrica così semplice ed efficace?  
  • Quali sono i vantaggi rispetto ad altri approcci e ad altre metriche anche più sofisticate?  
  • Come è possibile riassumere in un solo numero una serie di valutazioni sull’intero ciclo di vita di design, sviluppo e test del software?   

MOL

Model Oriented Language?

Multiple Object Lines?

Micro-Optimized Linker?

No il significato di questo acronimo è semplicemente:

Margine Operativo Lordo

Un termine usato in economia per identificare un parametro ben preciso del Bilancio, in particolare del Conto Economico.

Significa in parole povere quanto ti rimane in tasca dopo che hai pagato tutti i costi variabili di un progetto, quelli strettamente correlati all’esecuzione del progetto stesso. 

Rimangono fuori quindi tutti gli stipendi, gli affitti e le spese fisse… che vengono considerate in altri ambiti del bilancio che in questo momento non ci interessano.

Ascolta tutte le risposte nel Webinar “Metriche & KPI”di Giovedì 16/01/2020

  • Che senso ha usare questa metrica economica in un ambiente così tecnico come quello dello sviluppo software?   
  • Per quale motivo un manager dovrebbe fare attenzione ad aspetti che non gli competono direttamente come quella di badare al bilancio
  • Come si lega questa metrica al più importante ma trascurato parametro di costo di un progetto ossia il T.C.O. (Total Cost of Ownership) 

TCO (Total Cost of Ownership)

Il T.C.O. (Total Cost of Ownership) è un numero molto subdolo, perché è l’unico che ti dice la vera verità riguardo ai costi durante tutto il ciclo di vita di un prodotto. Quindi anche quelli che devi spendere dopo l’entrata sul mercato… quando i clienti cominciano a usare i tuoi prodotti e a riscontrare problemi sul campo di vario tipo.

Questo è il motivo per cui dovresti cominciare già da subito a calcolare questa metrica, ma se non l’hai fatto anche se rischi di trovarti a rimbalzare contro un muro di gomma.   

  • Come mai tutta questa resistenza a parlare e soprattutto a implementare il calcolo del T.C.O.?   
  • Come mai quasi nessuno in azienda, nemmeno tu pensandoci bene, ha un vero interesse a tirare fuori questi conti?  
  • Perché soltanto il C.F.O. (Chief Financial Officer) di un’azienda spinge a calcolare il T.C.O. ma in realtà dovresti cominciare a preoccuparti neanche tu?

Tu pensa come potresti essere avanti rispetto alla concorrenza, conoscendo queste strategie di Modellazione e Simulazione… che saranno poi ben esposte nel corso M.E.D.S. Milano e Roma (Primavera 2020).

Ascolta tutti i Webinar del 2019!

Registrati al canale YouTube per guardare gli altri video ed essere avvisato quando ne escono altri!

Canale YouTube SOFTWARE SICURO

Per chiarimenti, dubbi e informazioni e per essere avvertito per i prossimi webinar, non esitare a contattarmi:

A presto!

Massimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La tua azienda sta producendo pessimo software, bruciando prezioso budget in una spirale che presto ti manderà gambe all’aria. Te ne sei già accorto? E cosa stai facendo per evitarlo?
Tech Nerd theme designed by Siteturner